TORNA AD ARCIPELAGO DELLA MADDALENA


Razzòli e Santa Maria


Cala Lunga - Razzòli

Sono pressochè unite dal Passo degli Asinelli. L'isola di Razzòli è la più esposta a nord e colpisce per la maestosità della sua scogliera e per le forme delle sue rocce, simili a sculture.
Imponente e suggestivo il faro che domina sulle Bocche di Bonifacio.

A S. Maria, invece, dove sorgono alcune abitazioni costruite prima dei divieti di edificabilità si trova ancora un antichissimo e modesto convento dove nel medioevo i frati benedettini, in fuga da Bonifacio, trovarono rifugio.
L'isola ha una bellissima spiaggia, Cala S. Maria, una delle più grandi dell'Arcipelago.

La laguna dal mare color smeraldo racchiusa tra le isole di Budelli, Razzòli e S. Maria è denominata il Porto Madonna.
E' indubbiamente il luogo più suggestivo del Parco. In questo straordinario specchio d'acqua, il Parco ha riservato ampie zone di mare dedicate ad attività di snorkeling e seawatching.



Cala Lunga - Razzòli

Per finire un breve cenno a Nibani, Mortorio, Soffi e Camere, isole e isolotti disposti a sud-est dell'Arcipelago, di fronte alla Costa Smeralda, a un tiro schioppo da Porto Cervo e da Porto Rotondo, contesi tra il comune di Arzachena, che ne rivendicava la sovranità, e quello di La Maddalena al quale da sempre appartengono. Con l'istituzione del Parco si è definitivamente posto fine al contenzioso.
Anche queste isole "dimenticate" fanno parte a pieno titolo del Parco Nazionale dell'arcipelago di La Maddalena e grazie all'istituzione dell'area protetta, sono oggi tutelate dalle norme di salvaguardia ambientale.

Valid HTML 4.01 TransitionalValid CSS