Quando navigavamo anche noi
Com' una vacanza in barca a vela?Naviganti alle prime armiVivere in barca a vela


Filibusta: barca a vela ecocompatibile - 2
L'acqua
Per rifornire i nostri serbatoi dell'acqua, uno da 100 lt e uno da 200 lt, usiamo 3 taniche da 20/25 litri, fate voi il calcolo di quanti viaggi bisogna fare a terra per riempirli tutti e due!
Ci si rende conto di quanto l'acqua sia preziosa e di quanto poca importanza invece le si d: nei tre anni che sono trascorsi da quando viviamo a bordo abbiamo imparato che si pu ridurre l'uso dell'acqua anche di 10 volte, senza per questo rinunciare alle normali abitudini di pulizia di chiunque
.

I rifiuti e le emissioni
In barca ogni rilascio come l'abbandono di rifiuti in un prato, quindi va fatta attenzione anche all'uso dei detergenti e all'emissione delle acque nere.
Ci riforniamo sempre di limoni, aceto e sale per la preparazione di un detergente per stoviglie ecologico. Qui la ricetta
.

recupero rifiuti in mare
Raccolta differenziata

A bordo abbiamo quattro diverse buste della spazzatura per la raccolta differenziata: uno per la carta, uno per il vetro, l'allumino e la plastica, uno per l'organico, uno per l'indifferenziato. Non sempre a terra troviamo contenitori adeguati, ma la nostra parte cerchiamo di farla coscienziosamente.



Recupero rifiuti in acqua
Ogni volta che ci capita l'occasione recuperiamo rifiuti plastici e di vario genere dall'acqua. Ogni piccolo pezzo issato a bordo per noi la speranza di un essere vivente soffocato in meno.



Emissioni co2
Sulla Filibusta abbiamo due impianti che producono co2, quello di riscaldamento e il motore.
L'impianto di riscaldamento alimentato a gasolio e corrente continua (12 v) e ha un consumo di entrambi veramente basso: 0,2 lt/h di gasolio e 1,5 amp/h; funziona meno a lungo di un impianto casalingo grazie agli spazi ridotti che si riscaldano velocemente; inoltre la barca ha una scarsa dispersione del calore grazie agli interni in legno, alla coibentazione dello scafo e al fatto che gran parte dello stesso immersa nell'acqua, che anche d'inverno mantiene una temperatura intorno ai 12.
Il motore della Filibusta un diesel da 28 cavalli, e ha un consumo medio di 3 lt/h; considerato che il "motore" principale di una braca a vela sono appunto le vele, possiamo sostenere che le emissioni di co2 della Filibusta sono davvero contenute.

Ovviamente non ci fermeremo qui.
Man mano che cresceranno le nostre risorse economiche provvederemo a passare all'illuminazione a LED, sia per le luci di via che per quelle di servizio: avremo un risparmio di energia elettrica oltre ad una maggiore durata. Poi installeremo a bordo un serbatoio per il recupero delle acque nere, sperando che nel frattempo si siano attrezzati anche i Marina per la raccolta. Per finire doteremo la Filibusta di un dissalatore.


In conclusione vogliamo sottolineare che la cosa pi importante da imparare, per una vita ecocompatibile, consumare meno energia, non produrne di pi!
Pag 2 di 2
vai a pag 1 (energia elettrica: fotovoltaici ed eolico)


La tua vacanza in barca a vela: un weekend o una settimana in barca a vela con skipper e servizio cucina e cambusa all'Isola d'Elba; o una crociera giornaliera lungo la costa tra Marina di Pisa e Castiglioncello, partendo da Livorno; o ancora, un weekend in barca a vela all'isola di Capraia. Weekend e settimane in barca a vela con skipper e servizio cucina e cambusa nei mesi di aprile, maggio, giugno, luglio, agosto e settembre.
Valid HTML 4.01 TransitionalValid CSS